Catanzaro – Liceo Siciliani a lezione da Turing e Hawking

lic1Un’aula, uno schermo e validi contenuti multimediali: questa è, in estrema sintesi, una lezione ai tempi della “scuola digitale”. Per una volta, gli oltre 200 alunni delle quinte classi del Liceo Scientifico “L. Siciliani” di Catanzaro, accompagnati da una decina di loro docenti, hanno potuto realizzare una lezione di questo tipo tutti assieme. Nella Sala 2 del cinema “The Space” di Catanzaro, diventata per la mattinata di sabato 24 gennaio quell’Aula Magna che al “Siciliani” sognano da sempre, i ragazzi hanno infatti potuto assistere alla proiezione di due film da poco in programmazione, entrambi in odore di Oscar e relativi alle straordinarie figure di due scienziati “diversi”, che hanno contribuito a cambiare per sempre la storia della scienza e dell’umanità intera.

“La Teoria del Tutto” racconta la storia del fisico Stephen Hawking, oggi 72enne. A 21 anni fu colpito da una terribile malattia, per la quale i medici gli diagnosticarono altri soli due anni di vita. Stimolato dall’amore della moglie Jane Wilde, diventò padre di tre figli e arrivò ad essere considerato il successore di Einstein e ad insegnare nella stessa cattedra di Newton a Cambridge. Allo stesso modo in cui il suo corpo si indeboliva, la sua fama accademica saliva alle stelle, fino alla pubblicazione del best-seller “Dal big bang ai buchi neri. Breve storia del tempo”, che nel 1988 lo consacrò a livello internazionale.

lic2“The Imitation Game” racconta invece la vita drammatica del matematico Alan Turing, uno dei più straordinari eroi non riconosciuti (almeno fino al 2013) della Gran Bretagna, pioniere della moderna informatica e padre di ciò che noi oggi chiamiamo computer. Turing costruì, guidando un team di brillanti crittografi, una geniale macchina con cui riuscì a decifrare i codici della tedesca Enigma durante la II Guerra Mondiale, contribuendo così a salvare milioni di vite. Durante l’inverno del 1952, fu arrestato per il reato di omosessualità e condannato ad una terribile terapia ormonale. Dopo un anno morì suicida, mordendo una mela avvelenata con cianuro di potassio.

Due figure dalla vita complicata, due personalità che sfuggono a definizioni o ad omologazioni, sicuramente due fulgide stelle nel firmamento della scienza contemporanea, attorno alle quali continuano a gravitare gli studi e i sogni di molti studenti, che hanno magari intrapreso studi di Matematica o di Fisica. Ma anche due splendidi film, una mattinata davvero “di scuola”, nel senso sia della didattica che della comunità, per la quale va il nostro ringraziamento allo staff del The Space per la cortesia e l’impeccabile organizzazione. Non mancheranno sicuramente nuove future occasioni di lezioni al cinema.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.