MGFF – Calorosi applausi per Cristiana Capotondi e “La mafia uccide solo d’estate”

CRISTIANA CAPOTONDI 2Nella quinta serata del Magna Graecia Film Festival, il pubblico presente in gran numero nell’arena Mario Monicelli in Piazza Brindisi, sul lungomare di Catanzaro, ha particolarmente apprezzato “La mafia uccide solo d’estate”, l’opera prima che ha consacrato il talento registico di Pif e che è stata presentata a Catanzaro dall’attrice protagonista Cristiana Capotondi. “Mi sono innamorata subito della sceneggiatura – ha detto al pubblico la grande ospite della giornata – e per tutto il periodo di Natale ho pensato che poter fare questo film rappresentasse il mio regalo. Dopo essere stata scelta, sono entrata subito nella storia e ho iniziato a provare tutti i ruoli, riuscendo anche a parlare discretamente in siciliano”. “La forza di questo film – ha continuato la Capotondi – è quella di saper raccontare l’uomo che c’è dietro l’eroe, piacendo anche ai più giovani e ai bambini che nel film assistono ai fatti di mafia successi a Palermo. L’unica speranza è che i nostri punti di riferimento non vengano mai meno”. Il direttore artistico del MGFF, Gianvito Casadonte, ha quindi rivolto un sentito applauso ai giudici e ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine impegnati quotidianamente in Calabria nella lotta alla criminalità organizzata. La proiezione del film di Pif è stata, inoltre, preceduta dalla visione del corto “La poltrona del Papa”, diretto ed interpretato dalla stessa Capotondi ed ispirato a Papa Francesco.

La serata è stata aperta dall’omaggio all’attore catanzarese Maurizio Comito, scomparso di recente, con la proiezione di alcuni spezzoni dei film che l’hanno visto protagonista. A rendere omaggio alla sua figura sono stati il figlio Carlo, il location manager Michele Geria e il regista Claudio Rombolà che hanno ricordato l’impegno da sempre portato avanti da Comito nel promuovere le bellezze della Calabria attraverso l’arte ed il cinema.

CRISTIANA CAPOTONDI 1Proiettato anche il trailer del film musicale “La pioggia che non cade”, con protagonista la band emergente degli Inverso, e uno showreel della piccola attrice calabrese Denise Sapia.

Oggi grande attesa per Claudio Amendola che arriverà per la proiezione del suo film in concorso “La mossa del pinguino”. Per l’occasione ci sarà anche Antonello Fassari che recita nella pellicola. Amendola e Fassari, insieme ad Edoardo Leo, incontreranno la stampa ed il pubblico alle ore 19 presso l’Hotel Palace. Prima, alle ore 18, nella stessa location, sarà presentato il libro di Maurizio Masciopinto, “Portati ‘o pigiama”, dedicato ad Antonio Manganelli, ex Capo della Polizia scomparso poco più di un anno fa.

Tanti i personaggi che vedremo sfilare questa sera sul red carpet, tra i quali, Salvatore Esposito (il famoso Genny di Gomorra), l’ex Miss Italia Cristina Chiabotto e l’attore Fabio Fulco.

Domani, alle ore 18, la madrina del Festival, Chiara Francini, e gli attori Alessandro Roja e Alessandro Genovesi (in veste di giurati) incontreranno i giornalisti ed i fans presso l’Hotel Palace. Sempre qui, a seguire, si svolgerà la presentazione del libro di Lino Zani “Era santo era uomo. Il volto privato di Papa Wojtyla”.

Per la settima serata del MGFF sarà proiettato il film fuori concorso dei Manetti Bros. “Song ‘e Napule”.

Sono in fermento le fans del rapper italiano Emis Killa che, domani, sul palco dell’arena Mario Monicelli riceverà la Colonna d’Oro “Melting Pot” di Michele Affidato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.